Programma collaterale
Il Concorso in rassegna
News
Informazioni generali
Link utili
Galleria fotografica
Come arrivare
Dove alloggiare
Contattaci
Scarica il file PDF con i risultati delle gare riguardanti l'edizione 2007.
Scarica il file PDF con i risultati delle gare riguardanti l'edizione 2006.
Scarica il file PDF con i risultati delle gare riguardanti l'edizione 2005.

La proposta della Federazione Italiana Sport Equestri e del centro Ippico “La Selva” di Sant’Agnello, per la realizzazione della seconda edizione del Concorso Ippico Internazionale “ Piazza del Plebiscito”, da’ ascolto ai molteplici inviti pervenuti dalle Autorità preposte e dai rappresentanti degli Enti Promotori tendenti a fare di tale evento un appuntamento stabile nell’ambito del piu’ vasto programma previsto per l’ormai consolidata kermesse del “Maggio dei Monumenti”.

I luoghi d’appuntamento restano quelli della edizione 2005: la Piazza simbolo della Citta’ ed il Palazzo Reale con le aree circostanti. Il periodo prescelto, già inserito nel Calendario Internazionale, va dal venerdì 12 alla domenica 14 maggio 2006”.

Il successo di pubblico, la qualità delle partecipazioni raccolte nella prima edizione, la costante presenza dell’evento sulla stampa nazionale e su quella specializzata, l’anticipata programmazione della edizione 2006, consentono di poter migliorare ed ampliare la platea degli Sponsor da coinvolgere nell’Organizzazione e di ben sperare per un consistente sostegno economico proveniente dalla parte privata.

Le grandi manifestazioni ippiche nazionali di salto ad ostacoli vedono come protagoniste grandi città del Centro e del Nord Italia (Milano, Verona, Firenze, Roma), e realtà particolari, come San Patrignano ed il Pavarotti International, che anche se svolte in centri minori, rappresentano pur sempre eventi di grande prestigio e richiamo internazionale.

Nessuna manifestazione di tale livello vedeva, in precedenza, come protagonista una città del Sud Italia. Il successo tecnico e di pubblico registrato nella prima edizione, la vasta partecipazione di cavalieri provenienti da ben 15 nazioni sono la prova migliore della bontà di una scelta sicuramente ardita.

Aver fatto riecheggiare nei cortili di Palazzo Reale il rumore degli zoccoli dei cavalli, rivivere come per magia le antiche storie di cavalli e cavalieri, veder riapparire dalla porta del Palazzo uno,… cento cavalieri, che fanno il loro ingres so sulla Piazza gremita da una folla entusiasta, ha suscitato grande emozione e generato l’energia necessaria per riaffrontare questa grande sfida.

E poi la leggiadria degli addobbi floreali, curati dalla Regione Campania – Assessorato all’Agricoltura con le sue articolazioni specifiche - , sulle balconate di Palazzo Reale, Palazzo della Prefettura e Palazzo Salerno, nonché le fioriture lungo tutto il perimetro della fontana di Piazza Trieste e Trento, ha attribuito toni di vivacità e di eleganza agli austeri fabbricati storici, conferendo al complesso monumentale di Piazza del Plebiscito luce, colore, gradevolezza e nuova vivibilità agli spazi deputati di un grande centro storico. Siffatta location è stata particolarmente apprezzata dai turisti accorsi in grande numero e dai cavalieri partecipanti al concorso, che hanno dichiarato alla stampa ed alle autorità che non si erano mai trovati in un ambiente così pieno di fascino e di malia

La manifestazione, oltre a costituire un’eccezionale evento sportivo, rappresenta un motivo in più per il grande rilancio dell’immagine della Città di Napoli nell’ambito turistico nazionale ed internazionale. La caratteristica peculiare dell’equitazione è quella di associare all’evento sportivo, l’appuntamento di grande mondanità in grado di richiamare l’attenzione e la partecipazione di appassionati, e non, a questo sport. Nelle tre giornate di gara è prevista la presenza di circa centomila tra spettatori e visitatori, oltre a quella di Autorità del mondo sportivo, politico economico e sociale

Provenienza aggiuntiva di turisti interessati alla manifestazione è quella dei croceristi, in quanto l’integrazione tra il molo Beverello e Piazza Municipio, significa, nella concezione urbanistica che il Comune di Napoli ha realizzato, l’unicum dell’area più nobile della città, tra cui Castel Nuovo, gli Scavi Archeologici del Metrò, i siti aragonesi riportati a nuovo splendore e, perché no, Piazza del Plebiscito. Sarà facile e naturale quindi che le navi da crociera, presenti nel porto nei tre giorni dell’evento, diventeranno ulteriore presidio del concorso, consentendo ai propri ospiti di partecipare in maniera massiccia alle gare

Cose affascinanti riguardo ai cavalli

I cavalli sono alcuni fra gli animali più affascinanti e portentosi di questo pianeta. Creature fiere ed eleganti, sanno rivelarsi delle vere e proprie forze della natura se vengono minacciati o se si trovano in una situazione di estremo pericolo per la propria vita o per quella dei propri cuccioli. É risaputo che, nel caso in cui sentano una presenza ostile che si aggira alle loro spalle, sferrano dei potentissimi calci, capaci anche di provocare lesioni e contusioni gravissime.

La loro forza risiede difatti negli zoccoli robusti, la loro agilità nelle gambe esili ma muscolose, la loro maestosità nell'altezza, la loro raffinatezza nella coda e nella criniera, la loro bellezza nella combinazione di tutte queste parti. Il cavallo è un bravissimo corridore, oltre che un abile nuotatore, e riesce a trasportare carichi pesantissimi per lunghe distanze e lungo tempo, senza cedere o mostrare segni di affaticamento. Ha inoltre un grande spirito di adattamento e una notevole costanza; è molto affettuoso con gli altri suoi simili e mostra una curiosità e un attaccamento speciale soprattutto nei confronti dell'essere umano.

In particolare, ciascun padrone sa che la fiducia di questo animale così socievole va in verità conquistata passo per passo, attraverso cure e attenzioni continue, avvicinandosi ad esso per strigliarlo, per pulirgli e lavargli gli zoccoli, parlandogli come se si stesse parlando ad un'altra persona. La parola, il richiamo, la risata, il tono della voce sono tutti fattori che influenzano profondamente la buona educazione di qualunque cavallo, gesti che permettono poi di addestrarlo in maniera positiva ed efficace. Sebbene equitazione, competizioni sportive e ippica siano attività molto popolari nel nostro Paese e anche al di là dei confini nazionali, non tutti in realtà hanno avuto la possibilità di vedere un evento dal vivo.

La regolarità degli esercizi, l'eleganza dei movimenti, l'emozione dell'imprevisto, la gioia della vittoria: chi è appassionato di cavalli sa per certo che vederli correre è sempre uno spettacolo per la vista. Ancor più se sono in grado di mostrare tutte le loro abilità motorie come la coordinazione e la velocità e se sanno incanalare tali qualità in un percorso ben preciso, seguendo con attenzione e precisione le indicazioni di coloro che li cavalcano. In questo senso, potrete trascorrere del tempo in compagnia di amiche, fidanzate o escort Italia dal http://www.escortforumit.xxx osservando lo svolgimento di una corsa di cavalli.

Come avviene l'assegnazione del punteggio, cosa è lecito fare e cosa è invece considerata un'irregolarità, la maestria dei fantini, la rapidità di questi fantastici animali, la sintonia che esiste fra di loro. Il rapporto che si instaura fra uomo e animale è basato su ore ed ore di duro allenamento, in cui il fantino cerca di spronare il proprio cavallo a dare il meglio di sé, facendo leva sulla sua possenza e sulla sua energia. A livello agonistico, mano a mano che ci si avvicina all'eccelenza, la competizione si fa sempre più agguerrita ed è per tale ragione che ogni coppia di partecipanti deve cercare una simbiosi speciale e un ritmo costante, se si vuole vincere sulla concorrenza.